Concorso

ICM Competition Pinerolo e Torino - Città metropolitana
Next edition
2018 March 5 - 11 
click here for more infos  

http://concorsomdcpinerolo.it/

La prima edizione del Concorso, allora denominato “Pinerolo Città della Cavalleria”, ha avuto luogo nel 1994; nei primi anni la manifestazione, che normalmente si svolgeva nel mese di novembre, si articolava in due parti: il Concorso Internazionale (nelle due sezioni Pianoforte e Trio) che prevedeva la partecipazione di concorrenti dotati di repertorio già complesso e consolidato, e la Rassegna Internazionale di Giovani Musicisti (divisa in categorie per fasce d’età) dedicata ai più giovani musicisti (dai 5 ai 23 anni). Dal 1997, data la richiesta sempre crescente di partecipazione da parte di vari ensemble cameristici, si è deciso di allargare la sezione Trio ad altri organici: sono state ammesse formazioni di duo, trio, quartetto e quintetto con pianoforte, archi e clarinetto e, in seguito, quartetto d’archi e duo pianoforte a 4 mani.

Il 14 ottobre 2000 ha visto la nascita dell’Accademia di Musica nella sede dell’ex scuola di cavalleria al primo piano di Viale Giolitti. La prima edizione svoltasi nella nuova sede dell’Accademia ha visto un forte incremento del numero di partecipanti.

concorso

Si sono così consolidate le caratteristiche fondamentali del Concorso, via via precisate lungo le precedenti edizioni: il prestigio internazionale delle Giurie ed il rigore dei giudizi ha fatto sì che il livello artistico dei concorrenti si sia costantemente incrementato; per contro l’accoglienza verso le Giurie e i candidati ha determinato un clima sereno e fattivo, instaurando una sorta di consuetudine nel ritorno a Pinerolo di vari giurati, aggiungendo quindi il valore di una costanza negli orientamenti artistici dei giudizi. A loro volta le famiglie pinerolesi, aprendo le loro case ai ragazzi provenienti da tutto il mondo, creano un clima di partecipazione personale ai percorsi esecutivi dei loro ospiti, allargando al piano emotivo il fatto pratico dell’ospitalità. A livello locale questa peculiarità contribuisce inoltre alla circolazione delle idee e a una sensibilizzazione del pubblico alla musica classica.

Il Concorso di Musica da Camera, che ha cadenza biennale, si articola in tre prove: una eliminatoria a programma libero a cui possono accedere tutti i concorrenti iscritti, una semifinale con una serie di brani a scelta tra una selezione imposta a cui accedono 12 concorrenti e una finale, anch’essa con una serie di pezzi a scelta, a cui vengono ammessi 5 concorrenti.

1

Ai 5 finalisti sono assegnati premi in denaro per un totale di € 23.000,00, concerti premio, il premio speciale “Patrizia Cerutti Bresso” (per la migliore esecuzione di un pezzo d’obbligo, scelto fra le opere di Schumann o Brahms) e un “premio del pubblico”, assegnato con votazione al Teatro Sociale, durante l’esibizione dei finalisti.

A tutto il pubblico presente alla serata, che partecipa alla votazione, viene distribuito un ricordo del Concorso. Tra tutti i votanti viene inoltre estratto a sorte un premio “AL PUBBLICO”.

Le ultime edizioni del concorso hanno visto la partecipazione di concorrenti provenienti da Italia, Armenia, Australia, Austria, Belgio, Bielorussia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cina, Corea, Croazia, Francia, Georgia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Israele, Kazakistan, Lettonia, Moldavia, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Russia, Serbia, Spagna, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Svizzera, Ucraina, Ungheria, Uzbekistan, Yugoslavia.

 2