Simone Ivaldi, pianoforte

Simone Ivaldi, nato a Sassari nel 1994, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di otto anni, proseguendo poi in Conservatorio dove ha conseguito la laurea di primo livello con il massimo dei voti e la lode con Stefano Mancuso.

Ha partecipato a numerosi concorsi e rassegne pianistiche, conseguendo numerosi premi, tra i quali: 1° premio a Sestriere nel 2007, 1° premio al concorso “Andrea Baldi” di Bologna, 1° premio al concorso “Ridolfi” in Versilia e 1° premio assoluto al concorso “Giangrandi-Eggman” di Cagliari nel 2015, 1° premio assoluto al concorso “F. Mendelssohn” di Alassio nel 2016 e 1° premio assoluto al concorso “M. Ravel” di Buriasco nel 2017.

Ha partecipato a masterclass tenute dai pianisti Benedetto Lupo, Enrico Pace, Maurizio Baglini, Andrea Lucchesini, Fabio Bidini, Roberto Plano, Michel Béroff e Joaquìn Achùcarro.

Si è esibito presso sale prestigiose per importanti associazioni: il Teatro Vittoria per l’Unione Musicale di Torino, lo showroom Fazioli per “Incontriamoci da Fazioli” e l’Università Bocconi per “Kawai in Concerto” a Milano. Ha tenuto recital nelle sale dei Conservatori di Sassari, Cagliari e Mantova oltre a molti altri concerti per numerosi enti musicali ed associazioni a Trento, Bologna, Scicli, Alassio, Novi Ligure, Moneglia, Torino, Pinerolo, Bardonecchia, Sassari, Cagliari, Olbia, Nuoro ed Oristano, sia come solista che come camerista. Ha inoltre suonato in Argentina presso il Conservatorio di Neuquén in Patagonia, a Concepciòn del Uruguay per l’associazione “Amici della Musica” e a Lancaster (USA) nell’ambito del “Lancaster International Piano Festival”.

Nell’anno accademico 2013-2014, nell’ambito del progetto Erasmus, ha frequentato per due semestri la Hochschüle fur Musik und Theater di Monaco di Baviera nella classe del pianista Wolfram Schmitt-Leonardy. Nello stesso anno inoltre ha eseguito il Concerto n. 2 op. 21 in fa minore per pianoforte e orchestra di Chopin con l’Orchestra del Conservatorio di Sassari. Attualmente prosegue gli studi presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino con Laura Richaud e presso l’Accademia di Musica di Pinerolo con Enrico Stellini e Pietro De Maria.

 

Indietro